Rubrica 1
berna
Rubrica 1

Annunci

Terraferma-TI: il Ticino che va a Chios …

Terraferma-TI: il Ticino che va a Chios per la dignità dei rifugiati

Se vi è capitato di chiedervi come stareste se fosse successo a voi di dover fuggire abbandonando ogni cosa, ritrovandovi ogni giorno a domandarvi come procurarvi cibo e a come...

Read more

Revamp-it: il computer-recycling

Revamp-it: il computer-recycling

Anche i vecchi computer sono veloci. Nessuno spreco di materiale, nessuno sfruttamento di lavoratori. “Revamp-it” ricicla i computer, li manda in parte in Africa e inserisce persone nel mondo di...

Read more

TraSguardi

TraSguardi si propone come momento di riflessione e di incontro trattando tematiche di interesse attuale e avvalendosi del prezioso contributo di chi, nella Svizzera italiana, opera nell’ambito delle organizzazioni non governative (ONG) e delle comunità straniere, realtà che rappresentano il ricco e variegato contesto della migrazione e della solidarietà sul nostro territorio.

Dopo aver trattato la tematica dell'habitat lo scorso anno, Trasguardi festeggerà nel 2007 il suo quinto anniversario, elaborando un percorso ideale attraverso i cinque sensi della percezione umana e i cinque continenti e ripercorrendo, a livello tematico, anche alcuni degli argomenti più significativi degli anni precedenti, come la comunicazione, il viaggio e l’habitat.

Il programma delle attività, previste dal 15 al 21 ottobre prossimi,  verterà su una serie di incontri che avranno luogo nel nuovo spazio messo a disposizione dalla Città per la manifestazione, Il Ciani, ripensato nei termini dell’offerta didattica che caratterizza ogni anno la manifestazione. Il Ciani verrà concepito come laboratorio di esperienze per gli studenti delle scuole cittadine, ma anche come luogo di riflessione ed approfondimento per un pubblico più vasto. Nella giornata interculturale del 20 ottobre "Il Mondo in Piazza" verranno presentate culture del mondo grazie alla collaborazione di  comunità  e ONG attive in Asia, America Latina, Europa, Africa e nella sensibilizzazione alle problematiche Nord-Sud.

Lunedì 15 ottobre alle 18.00 avrà luogo al Ciani di Lugano l'apertura ufficiale della manifestazione seguita alle 18.30 da un importante dibattito sulla sicurezza alimentare e sugli obiettivi del Millennio per lo sviluppo promosso da Alliance Sud e dalle ACLI. Ospiti della conferenza "La dignità delle donne: chiave per la lotta contro la povertà e risorsa nella promozione della pace" saranno il Dott. Sergio Calvani, direttore dell'UNICRI, Istituto interregionale delle Nazioni Unite per la ricerca sul crimine e la giustizia, Lavinia Sommaruga, direttrice dell'ufficio di Lugano di Alliance Sud e Franco Plutino, membro della Presidenza nazionale delle ACLI. Proprio durante la settimana ricorreranno infatti la giornata mondiale contro la povertà e la giornata mondiale della sicurezza alimentare, tema quest’ultimo assunto come obiettivo principale dal PAM – Programma Alimentare Mondiale - l’agenzia delle Nazioni Unite che provvede agli aiuti alimentari nei casi di emergenza provocati da conflitti o da catastrofi naturali, e in situazioni di povertà cronica.

Martedì 16 ottobre alle 18.30 al Ciani di Lugano, in una rinnovata collaborazione con l’Istituto studi mediterranei dell'Università della Svizzera italiana, verrà proposta al pubblico una riflessione sull’incontro con l’Altro: lo straniero, l’estraneo, l’alterità, ovvero il risultato di un processo di rappresentazione che ci coinvolge nella costruzione della nostra identità e nella relazione con l’altro. Relatrice della conferenza "Con i nostri occhi, con i loro occhi: creare l'Altro" sarà la Professoressa di lingua e cultura persiana all'Università degli Studi di Milano Anna Vanzan, esperta di lingue e letterature orientali e organizzatrice di cicli dedicati alla cinematografia di paesi emergenti.

Mercoledì 17 ottobre alle 20.30 al Nuovostudiofoce di Lugano, si esibirà José Barrense-Dias in un concerto aperto al pubblico. Chitarrista e compositore di formazione classica, ma attento custode delle sue origini brasiliane, Barrense-Dias promuove nei suoi testi la cultura dei popoli indigeni dell’Amazzonia

Dai timbri della musica brasiliana si passerà sabato 20 ottobre alle percussioni uruguayane della llamada della Prieto Candombe Band e a quelle africane dei Frères Coulibaly, nella giornata interculturale de Il Mondo in Piazza, ospitata in Piazza della Riforma a Lugano dalle 10.00 alle 18.00 e animata, oltre che dai musicisti, anche dalle ONG della Svizzera italiana e dalle comunità di stranieri presenti sul territorio.

TraSguardi si occupa inoltre di organizzare delle attività itineranti per le famiglie e le scuole elementari, medie e superiori e come ogni anno alla SCC di Bellinzona sono previsti una serie d'incontri con artisti e con personalità del mondo politico come pure dei momenti di riflessione e didattici avranno luogo sull'arco della settimana.

La manifestazione è sostenuta da: Commissione federale degli stranieri, Direzione dello Sviluppo e della Cooperazione, Commissione cantonale per l’integrazione degli stranieri e la lotta contro il razzismo, Percento Culturale di Migros Ticino.

All’organizzazione collaborano: Alliance Sud, ACLI, Istituto di studi mediterranei, Scuola di musica del Conservatorio della Svizzera italiana, oltre 50 comunità e ONG attive nella cooperazione allo sviluppo e nella sensibilizzazione e informazione sulle problematiche Nord-Sud.

 

Entrata libera

Promotori dell’iniziativa sono: FOSIT (Federazione ONG della Svizzera italiana), Dicastero Integrazione e informazione sociale (DIIS) della Città di Lugano, Scuola cantonale di commercio di Bellinzona (SCC).